Dopo la deludente gestione Koeman, per il Barcellona si presenta l’opzione Xavi, voluto fortemente dal presidente Laporta. Xavi non è soltanto sinonimo di vittorie in blaugrana, è considerato un mito, calciatore straordinario, allenatore carismatico, un discepolo della rivoluzione guardioliana degli anni 2000 che portò il Barcellona sul tetto del mondo. Nel momento più delicato Laporta ha scelto di affidarsi totalmente a un allenatore ispirato nella fonte del modello di gioco catalano fin dalla tenera età.

Xavi ha cambiato tutto e si è affidato fin da subito a concetti semplici per cercare di dare un’identità e un gioco posizionale alla sua squadra. La prima cosa che ha dovuto fare, quindi, è stato lavorare molto sui concetti base, come “il terzo uomo”.

In questo video, Xavi, spiega in pochi minuti l’importanza del “terzo uomo” nella costruzione del gioco d’attacco e le logiche che hanno da sempre contraddistinto l’idea di calcio della squadra blaugrana.

Credit Video: The Coaces Voice _https://www.coachesvoice.com/

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: