Talent Scout: Youssoufa Moukoko ennesimo fenomeno in casa Dortmund

Talent Scout: Youssoufa Moukoko ennesimo fenomeno in casa Dortmund

27 Aprile 2021 0 Di Salvatore Miceli

“Il più grande talento del mondo in questo momento.”

H. Haaland

Sembrerà incredibile, ma è con queste parole che Herling Haaland, (che potrebbe tranquillamente essere il soggetto dell’affermazione) descrive Youssoufa Moukoko, stellina classe 2004 e suo compagno al Borussia Dortmund.

Il baby fenomeno nel nefasto anno della pandemia da CoronaVirus ha collezionato le prime presenze da “PRO”, sia in ambito nazionale che continentale, stabilendo un nuovo record nella BundesLiga per essere il più giovane calciatore ad esordire (16 anni e 1 giorno), il più giovane di sempre ad essere schierato titolare (16 anni e 25 giorni) e addirittura il più giovane all-time a calcare il campo in Champions League (16 anni e 18 giorni), infrangendo i precedenti record detenuti da Sahin (nazionale) e Babayaro (continentale).
Abbagliati da tanto splendore, i dirigenti della Nike hanno ben pensato di metterlo sotto contratto nel 2020 garantendogli per un decennio una cifra vicina ai 10 milioni di Euro complessivi.

Ma riavvolgiamo il nastro dall’inizio:

Chi è Youssoufa Moukoko?

Il 20 Novembre del 2004 Youssoufa nasce a Yaoundè, capitale del Camerun, dove vive con i nonni fino all’età di 10 anni quando il padre, che lavora da tempo ad Amburgo, riesce ad ottenere i documenti per permettere al ragazzo di ricongiungersi con lui e i suoi tre fratelli. Nel 2014 entra così nelle giovanili del FC St. Pauli, prima nell’ U13 e successivamente nell’U15, dove realizza ben 23 reti in 13 partite.

Nel 2016 il Machester United pressa forte per aggiudicarsi la giovane promessa, tuttavia Youssoufa sceglie il Borussia Dortmund, dove si trasferisce in luglio. Nello stesso anno ottiene anche il passaporto tedesco, che gli permetterà di rappresentare la Germania con la maglia delle nazionali giovanili.
Giunto in Renania, l’impatto del ragazzo è devastante: prima nell’U15, proseguendo nell’U17 e con giusto qualche apparizione nell’U19, costantemente sotto età di almeno 3 anni, Youssoufa mette a segno 141 reti in 88 apparizioni, bottino mai visto in quelle categorie, che alimenta l’aspettativa per quello che si configura come uno dei talenti più scintillanti dei prossimi anni.

Attesa fortunatamente accorciata dalla modifica al regolamento del massimo campionato tedesco che in precedenza non permetteva l’esordio prima dei 17 anni di età.
Così il 21 novembre 2020, esattamente il giorno successivo al suo 16esimo compleanno, Youssoufa prende il posto di Haaland al minuto ’85 nel match finito 5-2 a Berlino contro l’Hertha BSC , iscrivendo il proprio nome nel libro dei record e ricevendo una sfilza infinita di complimenti, compreso quello da cui siamo partiti pronunciato proprio dal fenomeno norvegese, autore in quell’occasione di ben 4 gol.
E se lo dice lui, probabilmente possiamo fidarci.

Caratteristiche tecniche

Youssoufa Moukoko è un centravanti mancino di 179 cm molto tecnico, e abbastanza fisico da poter reggere ai contrasti, nonostante per la giovane età non abbia ancora terminato il suo sviluppo biologico.
Possiede grande forza nelle gambe e una resistenza superiore ai pari età visti fino ad oggi, caratteristiche che gli hanno permesso di esprimersi al meglio a livello giovanile anche con avversari nettamente più grandi e maturi.

Finalizzatore eccezionale, possiede una abilità eccellente di allargarsi per poi attaccare lo spazio. La capacità di controllo della palla, i rapidi cambi di direzione e lo scatto poderoso nel breve, gli garantiscono di poter vincere quasi tutti i duelli palla a terra, virtù completata dalla capacità di essere molto preciso anche nel servire il pallone, sulla breve come sulla media distanza.
Queste caratteristiche risultano addirittura amplificate dalla capacità di lettura del gioco, abilità che gli permette di sapere scegliere lo spazio giusto al momento giusto, senza la necessità di dover puntare sul piede forte per la conclusione in porta, caratteristica che gli permette con facilità di eludere i marcatori, anche i più esperti.

Nonostante la giovanissima età, o magari proprio grazie a quella, è in grado di sacrificarsi in fase di copertura e di mantenere costante il pressing sui difensori avversari, quando questi ultimi sono in fase di costruzione. Se proprio volessimo individuare un punto debole, sicuramente ci aspetteremmo dei miglioramenti nel gioco aereo, ma la piena maturazione del ragazzo è comunque qualcosa che richiederà inevitabilmente qualche anno nel professionismo ad alto livello.
Purtoppo da inizio Aprile Youssoufa è fermo ai box per un infortunio ai legamenti della caviglia che lo terranno verosimilmente fuori dai giochi per il resto della stagione, situazione che gli impedirà di scrivere un nuovo capitolo della storia del calcio tedesco, escludendolo dalla possibilità di diventare il più giovane esordiente con la divisa della squadra U21 nazionale.
Insomma, insieme a Jude Bellingham, Giovanni Reyna e Jadon Sancho, il futuro del Borussia Dortmund si prospetta alquanto radioso.

Da tutti noi un grosso In bocca al lupo a Youssoufa, nella speranza di vederlo tornare a impressionare il mondo il più presto possibile!

Ricorda parecchio:
Samuel Eto’o

Ai link seguenti le schede del giocatore riportate sui portali Transfermarkt e Sofascore per la consultazione delle statistiche complete e un video per ammirare le sue giocate dal canale Youtube : WorldofFootballHD:

https://www.transfermarkt.com/youssoufa-moukoko/profil/spieler/467720

https://www.sofascore.com/it/giocatore/youssoufa-moukoko/997006

Credit Image: www.goal.com

Salvatore Miceli